hashtag-alberto-granucci

Come usare gli Hashtag sui Social Network

Gli Hashtag sono importanti ma allo stesso tempo a volte poco compresi da chi frequenta i Social Network. Come si usano?

Un hashtag, 9 hashtag o 3 hashtag: quanti sono quelli giusti da usare?

Beh, come sempre per prima cosa prevale il buon senso e l’attinenza. Su questo non ci piove.

Il simbolo “#” ha cambiato significato negli ultimi vent’anni, in quanto prima era rilegato a tasto in fondo a destra della tastiera del telefono e chiamato “cancelletto”. Forse qualcuno se lo ricorderà perché per effettuare le ricariche telefoniche era necessario e, a quanto pare, di vitale importanza.

Ma adesso ha un’importanza tutta diversa e nel linguaggio comune ormai è diventato “hashtag”. Ve lo scrivo perché ad una mia conoscenza, un’insegnante di musica, è capitata la scena più social-bella di sempre.

Una sua alunna, a inizio anno, le ha chiesto, serissima:

“professoressa, che cosa significa quando il DO (la nota) ha l’hashtag davanti?”.

Questo evidenzia un cambio radicale nella nostra cultura di quel simbolo che una volta poteva essere chiamato anche “filo filetto” ed usato per scribacchiare qualcosa su un foglio e giocare.

Nel 2007 è stato lanciato su Twitter da Chris Messina nel messaggio:

« how do you feel about using # (pound) for groups. As in #barcamp [msg]? »
(Chris Messina su Twitter)

Da allora non ci ha messo molto a diventare un vero e proprio simbolo di comunicazione mondiale.

Dopo qualche aneddoto ed un po’ di storia, arriviamo al punto della questione: come si usano al giorno d’oggi per fare comunicazione sui social network?

Facebook

hashtag-facebook-alberto-granucci

 

facebook-hashtag-alberto-granucci

Come vedete dai grafici, su Facebook è meglio usarne pochi. Ma pochi davvero! Uno. Basta.

Twitter

twitter-hashtag-alberto-granucci

 

hashtag-twitter-alberto-granucci

Su Twitter, invece, uno o due hashtag usati bene aiutano davvero, soprattutto se usati al momento giusto e se i suddetti hashtag sono in tendenza.

Instagram

instagram-hashtag-alberto-granucci

 

hashtag-instagram-alberto-granucci

Infine arriviamo ad Instagram e via: nove risultano essere la via per il successo!

 

Conclusione

Per concludere, sappiamo che su Facebook gli hashtag sono usati pochissimo, su twitter funzionano bene se in tendenza o di second screen e su Instagram possiamo scatenarci liberamente senza nessun freno.

In ogni caso, la cosa più importante è che siano pertinenti!

 

Fonte delle immagini: http://www.marketing-interactive.com/how-to-use-hashtags-at-its-best